28 enero, 2023

IsProto

Soluzioni per reti e Internet

Come scegliere il colore del logo

Come scegliere il colore del logo
Advertisement
Advertisement

Il colore è forza. La forza è colore. I colori hanno un forte effetto sulla psiche: cambiano lo stato d’animo e influenzano il comportamento umano. Ecco perché sono uno strumento così importante nel processo di creazione dell’identità visiva di un’azienda. Come si sceglie il colore giusto per il proprio logo e a cosa bisogna prestare attenzione quando lo si seleziona?

Cos’è un logo

Il logo fa parte dell’identità visiva di un marchio. È un simbolo grafico che viene associato proprio alla vostra azienda e la distingue dalle altre. Può assumere la forma di una forma astratta, di un carattere, di un emblema, di un monogramma o di un glifo, che di solito è la prima lettera del nome dell’azienda (ad esempio, il logo di McDonald’s).

Significati del colore

Il colore può avere un impatto significativo sulle decisioni di acquisto. Attraverso la vista ci arriva ben l’80% di tutte le informazioni e, di conseguenza, un consumatore valuta un prodotto in gran parte in base a ciò che vede. Per questo motivo, è importante scegliere il colore giusto per il vostro logo. Ecco i significati di base dei colori.

Colore blu: purezza, libertà, chiarezza

Il colore blu riduce l’appetito e la pressione, ma è anche associato all’intelligenza e alla modernità. Inoltre, stimola la creatività, aumenta la produttività e indica apertura. Questo colore viene utilizzato nelle immagini di aziende serie, con una lunga esperienza, nel cemento. Solo pochi anni fa era difficile trovare una banca o una compagnia aerea senza questo colore, oggi domina nel reparto IT.

Colore giallo: positività, gioia, divertimento, calore, estate

È un colore piacevole, che evoca emozioni positive e piace alla maggior parte delle persone. Sembra gioioso e leggero ed è associato al divertimento. Tuttavia, una quantità eccessiva di questo colore può indurre un notevole disagio. È opprimente e può portare all’irritazione, soprattutto per le persone emotivamente immature. È difficile usare questo colore per pubblicizzare il prestigio o il lusso, ma è ottimo per la pubblicità degli alimenti.

Advertisement

Colore rosso: fuoco, amore, rabbia, energia, passione, pericolo

È importante ricordare che il rosso non è solo azione e richiamo all’azione. Utilizzando questo colore è possibile sottolineare la propria forza, il proprio potere e il proprio impegno. Tuttavia, è necessario usare moderazione, poiché un eccesso di colore può provocare emozioni negative. È il colore più adatto per le aziende che sono associate alla stimolazione, all’energizzazione.

Colore verde: pace, relax, distensione, tranquillità, sicurezza, denaro, ecologia.

Evoca emozioni positive. Oltre alla tranquillità a cui è associato, evoca anche felicità e armonia e ricorda il denaro. Cosa c’è dietro? Sviluppo e crescita (come nelle piante verdi), ma anche certezza, buona scelta e accettazione. Spesso troviamo questo colore nelle aziende che vogliono essere associate a una scelta sicura.

Colore arancione: entusiasmo, euforia, foga, passione, forza.

Si ottiene combinando il giallo con il rosso. Esalta le migliori qualità di entrambi i colori. È leggermente più debole del rosso ma più forte del giallo. Il colore arancione è molto dinamico e favorisce il contatto con le persone. È il colore utilizzato nelle aziende che enfatizzano l’attività e il dinamismo nell’azione.

Come scegliere il colore del logo

Scegliere la giusta combinazione di colori per il design di un logo, di un sito web o di altre pubblicità non è una cosa semplice. Un determinato colore può incoraggiare l’acquisto, mettere in guardia, aumentare la vigilanza, o viceversa – come ad esempio calmare. Il compito del designer è quello di scegliere i colori in modo che corrispondano bene allo scopo del marchio e svolgano le loro funzioni psicologiche (ad esempio, ispirare fiducia o incoraggiare l’acquisto di un prodotto).

Prima di scegliere il colore giusto, occorre innanzitutto analizzare aspetti quali:

Il tipo di servizio (sito web aziendale, blog, negozio, portale di notizie, ecc.)

Il target, cioè il destinatario (sesso, età, gruppo sociale, ecc.).

Il messaggio, la chiave di lettura, il motto (ad esempio, un’azienda che vende alimenti biologici).

Le specificità di un determinato settore.

Evocare una determinata reazione/uno stato d’animo nello spettatore.

Nella maggior parte dei casi, il colore sarà coerente con il branding dell’azienda, ma a volte vale la pena di rinunciare a enfatizzare il colore del logo aziendale a favore di colori che possano influenzare inconsciamente l’utente, aumentando il coinvolgimento.

Il web è pieno di strumenti di ogni tipo progettati per facilitare il lavoro dei designer nella creazione di combinazioni di colori. Ma l’opzione migliore è considerata il generatore di logo Turbologo. Questo strumento offre molte opzioni per la progettazione di loghi, fornendo vantaggi significativi nella creazione di un’identità di marca unica. Provatelo e guardate voi stessi!

Conclusione

Quando si progetta un sito web, banner, biglietti da visita, loghi e simili, vale la pena prestare attenzione al colore e sceglierlo con saggezza, in modo che diventi uno strumento per ottenere profitti.